Coronavirus, tutte le indicazioni di REA spa su come raccogliere i rifiuti domestici

Ecco le norme da seguire se si è positivi, non positivi o in quarantena obbligatoria

Rosignano S, 25 marzo 2020. Alla luce dell’emergenza sanitaria in atto su tutto il territorio nazionale e delle disposizioni sulla raccolta dei rifiuti pervenute dalla Regione Toscana, REA spa, intende diffondere le corrette modalità di differenziazione dei rifiuti in questo periodo con particolare attenzione a:

le famiglie che presentano almeno un caso positivo: queste dovranno sospendere la raccolta differenziata e attendere istruzioni specifiche che verranno comunicate direttamente per telefono da REA SPA

le famiglie con persone in quarantena ma senza casi positivi accertati: queste non dovranno sospendere la raccolta differenziata, ma dovranno seguire alcuni accorgimenti, soprattutto laddove è attiva la raccolta domiciliare porta a porta. Si dovrà utilizzare due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) in cui gettare i rifiuti indifferenziati avendo cura di indossare i guanti monouso per chiudere bene i sacchetti che non dovranno essere schiacciati con le mani ma utilizzando i lacci di chiusura o nastro adesivo. I guanti monouso dovranno poi essere gettati nel successivo sacco del rifiuto indifferenziato.

Per il resto delle famiglie che non rientrano nelle categorie di cui sopra , si potrà continuare a differenziare e conferire i materiali come sempre, ma con alcuni piccoli accorgimenti rivolti dove è attiva la raccolta porta a porta: per esporre i rifiuti indifferenziati è preferibile utilizzare sempre due sacchi chiusi uno dentro l’altro e utilizzare guanti monouso durante le operazioni di esposizione. Per informazioni sarà possibile mandare una mail a numeroverde@reaspa.it o telefonare al numero verde 800517692 da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12.30.