da Il Tirreno di oggi 14 novembre 2013: A scuola di riciclo da Rea al via la raccolta di inerti

Il Comune presenta le iniziative per la Settimana europea di riduzione dei rifiuti
L’assessore Grosso annuncia un tavolo di lavoro sul tema della differenziata
di Giuseppe Piccolo
CECINA In occasione della “Settimana europea per la riduzione dei rifiuti” – che avrà luogo dal 16 al 24 novembre – in molte città del Vecchio continente si terranno iniziative volte a sensibilizzare tutti i cittadini al tema del riciclo, del riuso e dell’eco-sostenibilità. Quest’anno anche l’amministrazione comunale di Cecina ha voluto dare il suo contributo all’evento, riunendo a tale scopo la Rea e le scuole medie Galilei di Cecina. Durante la settimana saranno organizzate presso le scuole degli incontri formativi in cui degli esperti della materia designati da Rea spiegheranno agli alunni come funziona il riciclo e quali sono i vantaggi dati da questo in termini di risparmio economico e sostenibilità ambientale. Norma Biasci (preside delle scuole Galilei) ha accolto con favore l’invito dell’amministrazione comunale: «Sono proprio i giovanissimi che devono apprendere maggiormente i valori culturali del riciclo sperando che facciano da cassa di risonanza all’interno delle loro famiglie». «Riciclare non rappresenta soltanto una questione morale e culturale – spiega l’assessore all’ambiente Michele Grosso – I cittadini devono sapere anche che più riciclano e più risparmiano soldi, perché ciò comporta una netta riduzione degli oneri di smaltimento, oneri che ovviamente vengono diluiti nelle tasse». C’è da dire che i cittadini di Cecina non sono dei “campioni del riciclo”. Almeno fino ad oggi. Lo stesso assessore Grosso ha detto che «nel nostro comune viene riciclato il 38% della totalità dei rifiuti prodotti». Una percentuale oggettivamente bassa. Ma sempre Grosso ha annunciato che le cose cambieranno presto: «Nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata all’unanimità una mozione che c’impegna a lavorare per aumentare concretamente tale soglia percentuale. A tal proposito creeremo un tavolo di lavoro nella commissione competente, insieme a rappresentanti di Rea spa e delle associazioni sensibili al tema». Infine il sindaco Stefano Bendetti e la presidente di Rea spa Lilia Benini hanno presentato il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti “inerti”. Questi rifiuti non dovranno più essere gettati nel cassonetto – o peggio ancora abbandonati in “luoghi nascosti” – ma potranno essere conferiti ai centri di raccolta Rea del territorio. Per informazioni ulteritori sulle iniziative è possibile consultare il sito www.reaspa.it o contattare il numero verde 800 517 692.