Scuole Materne ed Elementari

LABORATORI DI RICICLO CREATIVO

L’orto in bottiglia – Materne + Elementari

Come far crescere delle piantine in delle bottiglie di plastica o in dei tappi di sughero? Lo scopriremo insieme: costruiremo un comodissimo ‘orto in bottiglia’ dove poter fare realmente una piccola semina!

Durata: 1 intervento di un’ora e mezzo per il laboratorio. Obiettivo: sensibilizzare alla raccolta dell’organico ed al compostaggio domestico, riusare materiali come la plastica ed il sughero. Il bambino percepirà il gioco come un’esperienza educativa: si avvicineranno i piccoli ai cicli della natura, allo sviluppo di una sensibilità ecologica e di una responsabilità ambientale. Verranno svolte varie attività, come seminare, annaffiare e osservare la crescita delle piantine.

Occorrente: 2 vasetti dello yogurt (da far portare agli alunni)

Materiale utilizzato: terriccio proveniente da composter e semi

Mare: osservare, raccogliere e… creare! – Materne + Elementari

Il percorso di questo laboratorio inizia facendo con la classe un’ uscita sulla spiaggia. Gli alunni, dopo aver osservato e riflettuto sulla presenza delle cose naturali e non naturali, le raccoglieranno. Successivamente, il materiale raccolto verrà creativamente trasformato in un preziosissimo oggetto fatto dai bambini. Lo scopo è far capire il valore ambientale aggiunto di un semplice scarto abbandonato, che torna a rivivere.

Durata: 2 interventi di un’ora circa (uscita sul mare e laboratorio in classe). Obiettivo: osservazione e riflessione riguardo la natura e la non natura (scarti).

Materiali utilizzati: sassi, vetri, legnetti, conchiglie.

Pesci fuor d’ acqua – Materne + Elementari

Il percorso di questo laboratorio prevede, prevalentemente, il riutilizzo della carta. In particolare, si utilizzeranno quotidiani e rotoli di carta da cucina per dar vita a simpatici pesciolini che nuotano in un mare di bottiglie blu (plastica tagliata a spirale) e che si nascondono in mezzo a bottiglie verdi diventate alghe per l’occasione.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflessione sulla materia carta e sul giusto conferimento.

Occorrente: cilindri di cartone (anime di scottex e di carta igienica), una bottiglia di plastica azzurra ed una bottiglia di plastica verde (da far portare agli alunni).

cartamagicaCarta magica – Elementari

Quanta carta buttiamo ogni giorno? La rivista vecchia, la pubblicità che troviamo nella buca delle lettere, giornali, la carta dei regali. Con questa attività suggeriamo un modo creativo e divertente per riutilizzarli. Essa non mira certo a fornire una soluzione al problema quotidiano della carta straccia, ma è buono spunto per far riflettere sulla possibilità di reintegrare e riutilizzare in modo creativo qualsiasi cosa.

Durata: 1 ora Obiettivo: stimolare fantasia e creatività, promuovere l’utilizzo creativo dei rifiuti, far apprezzare la bellezza e la versatilità di materiali anche di scarto.

Occorrente: 4-5 stuzzicadenti da spiedo (togliere la punta), riviste, giornali, carta da regalo, volantini, spago, colla, forbici, righello, lapis (da far portare agli alunni).

Recupera l’arte e mettila da parte! – Elementari

E’ un laboratorio che abbraccia la cultura, l’arte, la creatività ed il riciclo! Utilizzando cose estremamente semplici, alla portata di tutti e che quotidianamente scartiamo, ci divertiremo a Ri-Creare opere di artisti famosi italiani e non; tutto questo ci consentirà di allargare la nostra conoscenza in campo artistico e di rivalutare le nostre capacità creative… ovviamente sempre riciclando!

Durata: 2 interventi di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sui materiali di scarto a nostra disposizione.

Occorrente: tutti i materiali possibili che si scartano e che possono servire per realizzare l’opera d’arte: plastica , vetro, tessuti, filati, alimenti, carta….

Novità! Maschere Riciclate – Elementari

Laboratorio indicato nel periodo di carnevale per stimolare la creatività, la manualità e soprattutto la fantasia dei bimbi nel costruire una maschera riutilizzando rifiuti domestici!

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sui materiale di scarto domestico e reimpiegarli in maniera creativa.

Occorrente per MASCHERINE: confezioni uova di carta, materiali di scarto, colla vinilica, colla a caldo, fermacampioni, spillatrice, forbici, pennarelli, nastri e fili.

Occorrente per la costruzione di un ELMETTO: cartone, tetrapak, spillatrice, forbici, fermacampioni, cartoncini, fili e nastri, carta di recupero ( es. imballi delle arance…). I bambini costruiranno un elmetto ispirandosi agli antichi romani o ai cavalieri…

Novità! Tappo-LAB – Materne

Laboratorio molto semplice che ha come scopo quello di far lavorare autonomamente i bambini stimolando la propria individualità.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riutilizzare i tappi in maniera creativa realizzando qualcosa di utile.

Occorrente: tappi di plastica, tappi di metallo, tappi di sughero, calamite o mollette di legno, colla, forbici, colla a caldo.

Costruzione di calamite da attaccare come memo o mollette chiudi confezioni.

 

Novità! Tarta-REA – Materne + Elementari

Dopo una piccola presentazione i bambini realizzeranno una simpatica tartaruga galleggiante riutilizzando una bottiglia di plastica (portata da casa) che potranno utilizzare per aiutare la mamma in cucina o semplicemente per giocare con semplicità.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: sensibilizzare al riuso delle bottiglie di plastica, anche in maniera creativa.

Occorrente: spugnetta piatta, 1 bottiglia di plastica, forbici, spillatrice, pennarelli.

 

 

ecoportamoneteNovità! Eco-Porta-Monete – Elementari

Realizzazione di un Porta-Monete Ecosostenibile.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riconoscere il Tetrapak e riutilizzarlo. Occorrente: 1 confezione del latte/succo di Tetrapak, forbici, spillatrice, nastro adesivo colorato, elastico.

 

 

 

Novità! Porta Penne Riciclato – Elementariportapenne

Realizzazione di un Porta-Penne Ecosostenibile con l’obiettivo di educare al riuso dei nostri scarti realizzando oggetti utili per l’uso quotidiano.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riconoscere il Tetrapak e riutilizzarlo.

Occorrente: 2 confezioni del latte/succo di Tetrapak, forbici, spillatrice, nastro adesivo colorato, biadesivo, carta colorata adesiva.

 

 

Novità! Gli animali della fattoria magnetici! – Materne + Elementari

I bambini si divertiranno a riconoscere e ad utilizzare i vari materiali dei rifiuti utilizzati per la costruzione di tanti animaletti della fattoria.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riconoscere vari materiali di scarto ed il loro riutilizzo. Occorrente:Calamite+bottoni+forbici+spillatrice+colla a caldo.

Ape: cartoncino assemblato con fermacampioni+plastica+cannucce

Maialino: cartoncino assemblato con fermacampioni +tappo plastica rosa+ nastro regalo rosa

Topo Grattugia: cartoncino assemblato con fermacampioni + fili di lana+1 bottiglia di plastica piccola

Pulcino Pio: cartoncino assemblato con fermacampioni+ cannucce+ nastro regalo giallo + tappi di metallo

Tartaruga: cartoncino+1 bottiglia di plastica

Cosa vedi dentro la scatoletta del tonno? – Elementari   

Questo laboratorio è molto dinamico e può variare in base alle esigenze dell’insegnante in quanto possiamo far realizzare ai bambini molteplici varianti, come ad esempio un quadretto dove si espongono delle conchiglie trovate, utilizzare la scatoletta come porta foto o immaginarla come la pancia della balena con Pinocchio al suo interno, realizzare una scatolina porta oggetti con passamaneria….

Durata: intervento di un’ora circa. Obiettivo: riconoscere il materiale utilizzato per poi conferirlo nel corretto contenitore della Raccolta Differenziata stimolando la manualità e la fantasia individuale.

Occorrente: Calamite o gancetti appendi-quadro+ forbici+ spillatrice+ colla a caldo +materiale di scarto vario.

 Multimaterialmente – Elementari

E’ un semplice gioco di riconoscimento tattile, che ci permetterà di presentare le diverse caratteristiche della plastica e degli altri materiali che sono stati conferiti nei cassonetti del multimateriale e che servirà da stimolo alla discussione. La scatola diventerà una “magic-box” ed inviteremo i bambini ad introdurre la mano per riconoscere e descrivere le caratteristiche del materiale toccato.

Inviteremo tutti, a turno, a partecipare: quando ognuno avrà giocato, indovinato e tirato fuori gli oggetti dalle scatole, la cattedra sarà ingombra di oggetti. Discussione finale: potremmo fare a meno di usare tutto questo materiale? Potremmo sostituirlo? Come?

Durata: un’ora circa. Obiettivo: riconoscere caratteristiche, pregi e difetti dei materiali che vengono buttati nel multimateriale per avviarli al riciclo.

Materiale utilizzato: vari oggetti di plastica (polistirolo, PET, flaconi, imballaggi, cannucce, guanti di gomma, maglioni in pile, collants…), vetro, tetrapak, lattine, scatolette.

 

ANIMAZIONI

Novità! Momenti magici – Materne + primo ciclo elementari

Uno strano personaggio… (è un prestigiatore?… un mago?… un pagliaccio?) e il suo assistente: un simpatico coniglio, presentano, fra scherzi e burle il loro numero magico… il coniglio però è dispettoso e rovescia un sacco di rifiuti sulla scena… in qualche modo occorre rimediare… e il prestigiatore anche se non è tanto magico è sicuramente saggio e saprà trasformare un dispetto in un magico insegnamento.

Novità! Claretta… la zia quasi perfetta! – Materne + primo ciclo elementari

Con il vento della fantasia arriva una signora praticamente perfetta:

il suo nome è……Claretta. La signora arriva in un modo strano, scende dal cielo con l’aiuto di un ombrello, e porta con sé una grande borsa piena di giocattoli, fiori, gioielli ecc. ma ahimè! dentro a quella borsa ci sono anche dei rifiuti! Dove li metterà? Avrà i contenitori giusti dove poterli gettare? A questo punto Claretta preoccupata chiede aiuto ai bambini: saranno proprio loro a far vedere a Claretta dove poter gettare i rifiuti con l’aiuto dei contenitori colorati della Raccolta Differenziata (Blu, bianco, Grigio, Marrone).

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: Insegnare la raccolta differenziata. Materiale

Occorrente: lettore CD.

Materiale utilizzato: varie tipologie di materiali per la raccolta differenziata finale.

Rina Verdu e Dino Conta (abbinabile al laboratorio Orto in Bottiglia) – Materne + primo ciclo elementari

Un ammiccante Compostore si trova in un orto-giardino molto alternativo…a cosa servirà questo strano contenitore? Come far crescere delle piantine in delle bottiglie di plastica? Lo scopriremo insieme al signor Dino Conta e alla signora Rina Verdu, che ci insegneranno ad utilizzare il Compostore domestico riconoscendo e separando i rifiuti per imparare la Raccolta Differenziata. Abbinando il laboratorio si costruirà un comodissimo ‘orto in bottiglia’ dove poter fare realmente una piccola semina!

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: far conoscere il Compostore ed il suo utilizzo.

Occorrente: lettore CD.

Materiale utilizzato: Compostore e bucce di frutta..

La Befana vien di… – Materne e primo ciclo elementari

La simpatica vecchietta ha smesso di arrivare solamente una notte all’anno e ha deciso di mettersi a lavorare a tempo pieno, sposando… la causa ambientale. Ogni giorno è buono, quindi, per festeggiare l’ambiente insieme ai bambini.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sui giusti comportamenti ambientali da tenere quando si gettano i rifiuti.

Occorrente: lettore CD.

Materiale utilizzato: varie tipologie di materiali per la raccolta differenziata finale.

Il Re della foresta – Materne e primo ciclo elementari

Questo percorso si basa sulla storia di un leone che si ritrova solo proprio il giorno del suo compleanno, perciò è triste e non sa come fare… i bambini diventeranno dei simpatici animaletti e festeggeranno insieme a lui. Dopo aver fatto festa ed aver utilizzato piatti, bicchieri e contenitori in plastica tutti i bambini rifletteranno sui giusti comportamenti da tenere e riguardo i rifiuti abbandonati nell’ambiente.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sui giusti comportamenti ambientali da tenere quando si gettano i rifiuti. Materiale occorrente: lettore CD. Cosa

Fare: trucco bimbi per animaletto (seguiranno informazioni sulla loro creazione).

Materiale utilizzato: sacco contenente varie tipologie di materiali per la raccolta differenziata finale.

La maga lo so! Età: Materne e primo ciclo elementari

Una simpatica e strana signora dice di sapere tutto e di essere una maga: sparge la sua polvere magica (in realtà rifiuti che devono essere raccolti in maniera differenziata: plastica, carta, alluminio), ma la magia non è il suo forte; dopo vari tentativi per far andare i rifiuti nei giusti contenitori, solo con l’aiuto dei bambini, riesce magicamente a ripulire l’ambiente!

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sui giusti comportamenti ambientali da tenere quando si gettano i rifiuti.

Occorrente: lettore CD.

Materiale utilizzato: sacco contenente varie tipologie di materiali per la raccolta differenziata finale.

La Dottoressa BrillaRea – Materne + primo ciclo elementari

In questo percorso i bambini si troveranno di fronte ad un mondo malato e contaminato dai rifiuti: la patologia è grave e non si riesce a capire quale possa essere la terapia da intraprendere per curarlo. Una simpatica dottoressa con l’aiuto di un’astronave e dei bambini riuscirà a guarirlo.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sui giusti comportamenti ambientali da tenere quando si conferiscono i rifiuti. Materiale occorrente: lettore CD. Materiale utilizzato: varie tipologie di materiali per la raccolta differenziata finale.

 

GIOCHI AMBIENTALI

Novità! “BCA Bidonami Con Amore” – Elementari

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: riflettere sulla durata di un oggetto che può continuare ad essere usato anche quando per me è diventato inutile, quindi un potenziale “rifiuto”.

Il nostro intervento consisterà in una presentazione di REA Spa e come opera sul territorio. Verrà spiegato che cos’è il “B.C.A” e lo realizzeremo insieme ai ragazzi con materiale recuperato. Il BCA diventerà una vetrina “lascia e prendi” di oggetti da loro non più utilizzati. L’obiettivo è quello di incoraggiare i ragazzi alla pratica del riuso e del riutilizzo.

Novità! Spesa Consapevole – Elementari

Acquistare e consumare in modo critico significa scegliere i prodotti non solo in base al prezzo e alla qualità, ma anche in base al loro impatto ambientale: senza lasciarsi guidare esclusivamente dalla moda, occorre quindi informarsi, leggere e capire quali sono i prodotti e gli imballaggi più eco-sostenilibi, prediligere i prodotti a Km 0 e , quando possibili, optare per prodotti con ricarica.

Noi tutti possiamo dare un grosso aiuto se attenti al contenitore e al suo contenuto: come? Scegliendo prodotti con il minor imballo possibile, realizzati con materiale riciclato e riciclabile. Ricordiamoci che come consumatori siamo potenti e grazie alle nostre scelte possiamo orientare le scelte produttive delle aziende e promuovere uno sviluppo responsabile e sostenibile. Per capire come acquistare in modo responsabile abbiamo pensato di simulare una spesa consapevole all’interno di un centro commerciale facendo degli esempi concreti e ponendo particolare attenzione alle etichette presenti sui prodotti.

Durata: 1 intervento di un’ora e mezzo circa. Obiettivo: Sensibilizzare e responsabilizzare al non spreco di risorse. .

In alternativa alla visita in negozio, possiamo pensare di fare una spesa consapevole simulata in classe.

Imballaggi ed Imballaggi: impariamo a riconoscerli – Elementari

Alcuni giorni prima della lezione chiediamo ai ragazzi di portare da casa 5 tipologie diverse di imballaggi a loro scelta. I ragazzi verranno divisi in più squadre e dovranno indovinare come e dove differenziare gli imballaggi della squadra avversaria. Nella seconda parte del gioco, ogni squadra dovrà proporre almeno una motivazione sul perché riciclare quel materiale e quali sono i vantaggi.

Seguirà un momento di discussione durante il quale si stimoleranno gli alunni a riflettere sulla scelta delle diverse tipologie di imballaggio e sul loro riutilizzo. Infine, si approfondirà l’argomento introducendo il tema della biodegradabilità di alcuni materiali e delle etichette presenti sugli imballaggi misti.

Durata: 1 intervento di un’ora. Obiettivo: riconoscere correttamente in ogni rifiuto i materiali di cui è composto e riconoscere i diversi tipi di imballaggi presenti sul mercato (cosa sono, a cosa servono, come sono fatti).

Occorrente: Una tipologia diversa di imballaggio (1 in plastica, 1 in tetrapak, 1 in alluminio, 1 in acciaio, 1 in carta) per ogni alunno.

Segui la bottiglia di plastica – Elementari

Consegneremo ad ogni bambino una scheda riguardo la storia di una bottiglia di plastica e chiederemo di ritagliarne i riquadri di testo che la compongono. Insieme, cercheremo di ricomporre i pezzi nella giusta sequenza, provando a raccontare la storia. Coinvolgiamo i bambini, chiedendoli se conoscono l’argomento e se loro stessi fanno la raccolta differenziata. Infine chiederemo loro di immaginare cosa sarebbe successo se la bottiglia non fosse stata buttata nel cestino della raccolta differenziata e di produrre un disegno con un finale alternativo. Per i ragazzi più grandi sarà fornita una scheda di approfondimento riguardo la seconda vita dei materiali riciclati.

Durata: 1 intervento di un’ora circa. Obiettivo: introdurre il tema del riciclo, spiegando le diverse fasi di cui è costituito. Materiale occorrente: scheda ‘Segui la bottiglia di plastica’ (fornita da REA) + per i ragazzi più grandi scheda “Da cosa…Rinasce cosa”.

Rifiuti Nostri – Elementari

Questo percorso è basato su un “ Trash Gioco ” avente come tema i rifiuti, che tutti i giorni produciamo. Verrà inizialmente fatto vedere un video “Sesto Senso”, successivamente, giocando, si imparerà a distinguere i vari materiali che compongono i nostri rifiuti e le modalità di recupero, di riciclo e smaltimento.

Vincerà chi eliminerà tutti i rifiuti mantenendo l’ultimo sacchetto con dentro il premio più ambito: i gadgets REA!

Durata: 1 intervento di un’ora. Obiettivo: incentivare gli alunni al rispetto dell’ambiente ed alla raccolta differenziata.

Occorrente: proiettore (nell’eventualità potrà essere fornito da REA).

Oggi mi ri-cicla la testa! – Elementari

Gioco in cui si sfruttano le abilità mimiche dei bambini, che si dovranno impegnare per far indovinare ai propri compagni di squadra gli oggetti che dobbiamo differenziare nei nostri cassonetti. Uno strano copricapo in gomma piuma, il simbolo del riciclaggio, sarà indossato di volta in volta da colui che dovrà indovinare soltanto osservando i mimi dei suoi compagni.

Durata: 1 intervento di un’ora. Obiettivo: far conoscere i rifiuti oggetto della raccolta differenziata.

Novità! Pesca Riciclosa!!!- Materne + Elementari

Questa attività è un gioco molto divertente che coinvolge i bambini in maniera interattiva.

Su un tappeto a forma di Terra butteremo tutti i rifiuti che abitualmente produciamo in classe o a casa. Divideremo i bambini in gruppi di circa 12 partecipanti assegnando loro diversi compiti: 5 avranno una eco-canna da pesca magnetica che dovrà captare il rifiuto, l’aiutante staccherà il rifiuto pescato e lo dovrà conferire nel giusto contenitore della Raccolta Differenziata con l’eventuale aiuto del bambino abbinato al contenitore (Carta, Multimateriale, Organico, Indifferenziato, Centro di Raccolta). Vincerà chi raccoglie più rifiuti conferendoli nel posto giusto!

Back to Top