Novità per le autocertificazioni di accesso ai Centri di Raccolta

Per accedere ai Centri di Raccolta occorre esibire il modulo di autocertificazione compilato dal titolare dell’utenza.
Se il titolare si presenta al Centro di Raccolta la procedura rimane la stessa in vigore fino ad oggi (Compilazione in prima persona dell’apposito modulo in doppia copia bianca/azzurra e consegna al titolare dell’utenza della copia azzurra per i futuri accessi), mentre se il titolare non è in possesso di tale documento ed è impossibilitato alla compilazione in loco, deve procurarsi due copie dei moduli in carta semplice (disponibili al numero verde, presso ogni Centro di Raccolta o scaricabile da internet), compilarli  e farli avere a chi effettua il conferimento al Centro di Raccolta. L’operatore che presidia l’area del Centro di Raccolta controllerà la corretta compilazione del modulo è vidimerà con apposito timbro le due copie (per renderle conformi agli appositi moduli), ne ritira una per l’archiviazione e rilascia al conferente l’altra che diventa un’autocertificazione ufficiale da restituire al titolare dell’utenza.
Si ricorda che le ditte di giardinaggio che devono conferire rifiuti di sfalci e potature dovranno esibire l’autocertificazione relativa all’utenza dalla quale provengono. Tale autocertificazione dovrà accompagnare il conferimento dal luogo di partenza fino al Centro di Raccolta ove verrà registrato l’ingresso.
Rimane l’obbligo alla ditta di giardinaggio di effettuare, prima della partenza dal luogo di provenienza dei rifiuti di sfalci e potature, la prenotazione a nome della ditta al numero verde e l’obbligo  di conferire esclusivamente al Centro di Raccolta in base al Comune di provenienza del rifiuto. Saranno accettate esclusivamente le autocertificazioni originali azzurre, oppure quelle autocertificazioni che risultano essere conformi all’originale in quanto vidimate con l’apposito timbro aziendale ( no fotocopie).

[download]AutocertificazioneCentriRaccolta[/download]