Laboratori di riciclo creativo


L’orto in bottiglia di Rina Verdu e Dino Conta (animazione e laboratorio)

Un ammiccante compostore si trova in un orto-giardino molto alternativo … a cosa servirà questo strano contenitore? Come far crescere delle piantine in delle bottiglie di plastica o in dei tappi di sughero?
Lo scopriremo insieme al signor Dino Conta e alla signora Rina Verdu, che ci insegneranno anche a costruire il loro comodissimo ‘orto in bottiglia’ dove poter fare realmente una piccola semina!

Durata: 2 interventi; uno di un’ora per l’animazione ed uno di un’ora e mezzo per il laboratorio
Obiettivo: sensibilizzare alla raccolta dell’organico ed al compostaggio domestico, riusare materiali come la plastica ed il sughero. Il bambino percepirà il gioco come un’esperienza educativa: si avvicineranno i piccoli ai cicli della natura, allo sviluppo di una sensibilità ecologica e di una responsabilità ambientale. Verranno svolte varie attività, come seminare, annaffiare e osservare la crescita delle piantine
Materiale occorrente: lettore CD (per animazione), vasetti dello yogurt, strisce di cartone per costruzione di cestini, tappi di sughero (dello spumante) e bottiglie di plastica. Gli alunni portano da casa il materiale
Alunni coinvolti: classe di massimo 25 alunni
Età: 3-13 anni
Materiale utilizzato: terriccio proveniente da composter e semi antichi

 

 

Mare: osservare, raccogliere e… creare

Il percorso di questo laboratorio inizia facendo con la classe un’ uscita sulla spiaggia.
Gli alunni, dopo aver osservato e riflettuto sulla presenza delle cose naturali e non naturali, le raccoglieranno. Successivamente, il materiale raccolto verrà creativamente trasformato in un preziosissimo oggetto fatto dai bambini. Lo scopo è far capire il valore ambientale aggiunto di un semplice scarto abbandonato, che torna a rivivere.
Durata: 2 interventi di un’ora circa (uscita sul mare e laboratorio in classe)
Obiettivo: osservazione e riflessione riguardo la natura e la non natura (scarti)
Materiale occorrente: forbicine, cordini, fili metallici malleabili e scatolette di tonno vuote (fornito da REA)
Cosa fare: assemblaggio creativo dei vari materiali raccolti
Alunni coinvolti: classe di massimo di 25 alunni
Età: 3-11 anni
Materiali utilizzati: sassi, vetri, legnetti, conchiglie

 

 

Pesci fuor d’ acqua

Il percorso di questo laboratorio prevede, prevalentemente, il riutilizzo della carta. In particolare, si utilizzeranno quotidiani e rotoli di carta da cucina per dar vita a simpatici pesciolini che nuotano in un mare di bottiglie blu (plastica tagliata a spirale) e che si nascondono in mezzo a bottiglie verdi diventate alghe per l’occasione.
Durata: 1 intervento di un’ora circa
Obiettivo: riflessione sulla materia carta e sul giusto conferimento
Materiale occorrente: forbicine, nastro adesivo di colore nero, rosso, giallo, spillatrice
Cosa fare: costruzione e decorazione di pesci e barchette
Alunni coinvolti: classe di massimo 25 alunni
Età’: 4-8 anni
Materiale utilizzato: cilindri di cartone (anime di scottex e di carta igienica), giornali, una bottiglia di plastica azzurra ed una bottiglia di plastica verde. Tale materiale dovrà essere portato dagli alunni il giorno del laboratorio

 

 

Carta magica

Quanta carta buttiamo ogni giorno? La rivista vecchia, la pubblicità che troviamo nella buca delle lettere, giornali, la carta dei regali. Con questa attività suggeriamo un modo creativo e divertente per riutilizzarli. Essa non mira certo a fornire una soluzione al problema quotidiano della carta straccia, ma è buono spunto per far riflettere sulla possibilità di reintegrare e riutilizzare in modo creativo qualsiasi cosa.

Durata: 1 ora
Obiettivo: stimolare fantasia e creatività, promuovere l’utilizzo creativo dei rifiuti, far apprezzare la bellezza e la versatilità di materiali anche di scarto
Età: 8-11 anni
Materiale occorrente (per ogni alunno): 4-5 stuzzicadenti da spiedo (togliere la punta), carta tratta da riviste, giornali, carta da regalo, volantini, spago, colla, forbici, righello, lapis
Cosa fare: alcuni giorni prima della lezione chiediamo ai ragazzi di conservare qualche rivista, giornale, opuscolo e qualsiasi carta di loro gradimento per portarli a scuola
Materiale utilizzato: carta

 

Recupera l’arte e mettila da parte!

E’ un laboratorio che abbraccia la cultura, l’arte, la creatività ed il riciclo! Utilizzando cose estremamente semplici, alla portata di tutti e che quotidianamente scartiamo, ci divertiremo a  Ri-Creare opere di artisti famosi italiani e non; tutto questo ci consentirà di allargare la nostra conoscenza in campo artistico e di rivalutare le nostre capacità creative… ovviamente sempre riciclando!

Durata:  2 interventi di un’ora circa
Obiettivo: riflettere sui materiali di scarto a nostra disposizione
Occorrente: forbici, biadesivo, colla a caldo
Alunni: classe di massimo 25 alunni
Materiale utilizzato: tutti i materiali possibili che si scartano e che possono servire per realizzare l’opera d’arte: plastica , vetro, tessuti, filati, alimenti, carta…
Età: 9-13 anni

 

 

GalleRea: Quadri viventi!

I bambini verranno catapultati attraverso racconti ed opere artistiche nel mondo dell’arte, oppure, in un periodo storico in base alle esigenze delle insegnanti. Il viaggio verrà fatto attraverso oggetti riciclati o da reinterpretare, facendo emergere dagli stessi il concetto di Riciclo e Riuso con Responsabilità tramite una Raccolta differenziata di qualità! I bambini, divisi in diversi gruppi, diventeranno i protagonisti, interpretando un’opera d’arte attraverso il Riutilizzo di materiali vari.

Durata:  1 intervento di un’ora circa
Obiettivo: l’approccio giocoso è quello migliore per coinvolgere i bambini (ma anche gli adulti) ed aiutarli ad apprendere l’importanza della Raccolta Differenziata, da fare con Responsabilità e con l’obiettivo di Ridurre, Riusare e Riciclare
Occorrente:  una vecchia valigia con tante cose da riusare!
Alunni: classe di massimo 25 alunni
Materiale utilizzato: tutti i materiali possibili che si scartano e che possono servire per realizzare l’opera d’arte: plastica , vetro, tessuti, filati, alimenti, carta…
Età: 6-13 anni

 

Multimaterialmente

E’ un semplice gioco di riconoscimento tattile, che ci permetterà di presentare le diverse caratteristiche della plastica e degli altri materiali che sono stati conferiti nei cassonetti del multimateriale e che servirà da stimolo alla discussione. La scatola diventerà una “magic-box” ed inviteremo i bambini ad introdurre la mano per riconoscere e descrivere le caratteristiche del materiale toccato.
Inviteremo tutti, a turno, a partecipare: quando ognuno avrà giocato, indovinato e tirato fuori gli oggetti dalle scatole, la cattedra sarà ingombra di oggetti. Discussione finale: potremmo fare a meno di usare tutto questo materiale? Potremmo sostituirlo? Come?

Durata:  un’ora circa
Obiettivo: riconoscere caratteristiche, pregi e difetti dei materiali che vengono buttati nel multimateriale per avviarli al riciclo.
Alunni: classe di massimo 25 alunni
Materiale utilizzato: scatoloni di cartone, vari oggetti di plastica (polistirolo, PET, flaconi, imballaggi, cannucce, guanti di gomma, maglioni in pile, collants…), vetro, tetrapak, lattine, scatolette
Età: 6-14 anni

 

Back to Top